POLPETTE AL SUGO DI POMODORO

Polpette al sugo di pomodoro. Un classico piatto della cucina italiana, è un secondo semplice e forse banale ma quando le preparo hanno sempre un grande successo. Sono ottime come secondo piatto ma quando ne avanzano un po’ le preparo, sbriciolandole, il giorno dopo con la pasta e faccio una sorta di ragu’. Una volta le ho offerte durante un aperitivo rinforzato, provateci anche voi e vedrete che avranno piu’ successo rispetto alle classiche olive patatine e salatini che pur mangiandone grandi quantita’ ti lasciano sempre un grande appetito. Premetto che per preparare le polpette si aggiungono nell’ impasto le uova ma io da un paio d’ anni ho provato ad impastarle senza e vi garantisco che sono ancora piu’ buone oltre che leggere. Io ho utilizzato la passata di pomodoro gia’ pronta ma se preferite, soprattutto in estate potreste prepararle con la salsa fresca, per la ricetta clicca qui

 

Polpette al sugo di pomodoro

Ingredienti per 4 persone

  • 300 gr di macinato di vitello
  • 30 gr di parmigiano grattugiato
  • 1 mazzetto di prezzemolo
  • 500 ml passata di pomodoro
  • 1 cipolla bianca
  • olio extravergine d’oliva q.b.
  • sale q.b.
  • 6 foglie di basilico q.b.

 

In una ciotola ponete il macinato con un cucchiaio di olio Evo. Aggiungete il parmigiano grattugiato, un pizzico di sale ed il prezzemolo lavato e tagliato in piccoli pezzetti.

Mescolate bene e formate delle polpettine medie.

In una casseruola versate due cucchiaio di olio extra vergine d’ oliva e la cipolla, precedentemente tagliata a cubetti. Non appena si sara’ imbiondita versate la passata di pomodoro le foglie di basilico  e cuocete per circa 3 minuti quindi versate le polpette un pizzico di sale e cuocete. Se la salsa dovesse restringersi aggiungete due mestoli di acqua bollente. Cuocete per circa 15 – 20 minuti, alla fine se preferite le polpette ben asciutte, come piacciono a me fate stringere tutta la salsa di pomodoro, in caso le vogliate molto piu’ brodose aggiungete ancora un mestolo di acqua bollente e poi servite.

 

Torna alla Home

Seguimi sulla mia pagina facebook Non solo dolci di Giada per essere sempre aggiornato.

 

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.