GRANITA DI CAFFE’ SENZA GELATIERA

Granita di caffè senza gelatiera. Cosa c’è di piu’ allettante in questi giorni di grande calura? Sicuramente una granita al caffè di facilissima realizzazione. Bastano pochi ingredienti per ottenere un dessert freschisimo e goloso. Qui a Palermo ed in tutta la sicilia, soprattutto nella provincia di Messina, si mangia per colazione, in estate,  la granita al caffè , e non solo, con una calda brioches con il famoso tuppo e la panna. Oggi pero’ l’ho preparata semplice senza panna e brioches, da gustare dopo pranzo cena o perchè no?! anche per la prima colazione. Vedrete quanto è facile prepararla senza gelatiera.

Granita di caffè senza gelatiera

Granita di caffè senza gelatiera

Ingredienti per 6 bicchierini di granita.

  • 300 ml di caffè
  • 100 ml acqua minerale
  •  80 gr di zucchero semolato

Preparate il caffè espresso ben concentrato ( basta riempire la caldaia della moka con acqua fino alla valvola di sicurezza cosi’ l’avrete ben concentrato).  Versatelo in una ciotola di vetro e tenete da parte.

Io ho utilizzato una moka da tre e fatto, per due volte, ottenendo cosi’ 6 tazzine di caffè.

In alternativa per chi li ha gia’ in casa, se avete fretta, potreste utilizzare le cialdine di caffè. Se fate queste ne serviranno circa 6 -7 cialde. In ogni caso una prova che potreste fare, quando preparate il caffè versatelo in una caraffa graduata e controllate cosi’ se avrete ottenuto 300 ml di caffè.

Nel frattempo in un pentolino sciogliete lo zucchero semolato ( vi consiglio di metterne all’ inizio solo 50 grammi) nell’ acqua minerale.

Non appena lo zucchero si sara’ sciolto spegnete il fuoco ed aggiungete il caffè fatto precedentemente, mescolate per bene, affinche’ il caffè si addolcisca e fate intiepidire.

Assaggiate adesso il caffè e se vi sembrera’ troppo amaro aggiungete gli altri 30 grammi di zucchero. La quantita’ dello zucchero è molto soggettiva perchè c’è chi ama il caffè amaro, chi dolce e chi come me molto dolce quasi un miele 🙂 Pero’ le dosi che vi ho consigliato sopra, cioè 300 ml caffè ed 80 gr di zucchero sono abbastanza equilibrate, ne troppo amaro e ne troppo dolce.

Versate quindi il caffè in una ciotola di metallo o di vetro e ponete in freezer.  Dopo circa 40 minuti aprite il freezer, troverete gia’ nella parte superiore o ai lati della ciotola, il caffè solidificato, con l’aiuto dei rebbi di una forchetta rompete, con delicatezza i primi cristalli di ghiaccio e riponete nel freezer.

Ripetete l’operazione fin quando non vedrete la granita ben cristallizzata.

Io ho ripetuto l’operazione quattro volte per circa 1 ora e 40 minuti, partendo prima  dopo 40 minuti, poi ogni 20 minuti.

Anche qui è soggettivo, dipende dalla temperatura del freezer, la mia granita dopo 1 ora e 40 minuti era gia’ pronta quindi se dopo i tempi sopra indicati la granita non sara’ ben cristallizzata, tenete la ciotola ancora in freezer avendo cura di rompere ogni 20 minuti i cristalli di ghiaccio.

Non appena avrete raggiunto la consistenza desiderata ( deve venire come quella in foto ) con l’aiuto di un cucchiaio versate la granita nelle tazzine e servite.

 

Potete preparare la granita anche il giorno prima e servirla il giorno dopo, in questo caso pero’ tirate fuori dal freezer la ciotola di vetro 10 minuti prima di servirla e con l’aiuto di una forchetta rompete tutti i cristalli prima di porli nelle tazzine e gustate la Granita di caffè senza gelatiera

 

Salva

Salva

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.